logo full

    SUA LEALTÀ IL CANE

    Cenni storici sul nostro alleato più fedele, dalle origini ai giorni nostri

    di CINZIA LANCELLOTTI

    TERRANIMALIA | Lealtà del cane

     

    Molti di noi condividono la propria vita con uno o più cani. Ma cosa conosciamo della loro origine?
    Si ritiene, sulla base di studi genetici di reperti risalenti a 40.000-50.000 anni fa, che il nostro cane moderno (canis lupus familiaris) derivi dal lupo grigio.

    Ma come mai il lupo decise di trasformarsi in cane?

    Non è stata una trasformazione rapida ma un processo durato qualche decina di migliaia di anni.
    Nel 2013 alcuni ricercatori dell'Università di Turku in Finlandia, hanno comparato il DNA di 18 canidi preistorici europei e americani con quello di cani e di lupi attuali. Ne è risultato che, filogenicamente, tutti i cani moderni sono maggiormente simili ai cani europei, sia moderni che preistorici e attraverso le analisi molecolari si ipotizza che i primi casi di addomesticamento del cane dal lupo risalirebbero ad un periodo compreso tra il 18.800 e 32.100 anni fa, in popolazioni nomadi di cacciatori raccoglitori europee.

    Resti fossili ritrovati in molte aree della Terra, suggeriscono che le molteplici razze canine moderne non abbiano un unico progenitore comune, ma discendano da distinti processi di addomesticazione dei lupi nelle varie epoche ed in molte aree del mondo, con condizioni climatiche e incroci differenti. I processi di selezione, più o meno volontari, hanno come risultato una variabilità morfologica e comportamentale che oggi conta circa 300-400 razze di cani.

    Noi amiamo i cani per la loro collaboratività, per la loro fedeltà e lealtà. Li amiamo perché la nostra evoluzione di specie è stata accompagnata dalla loro presenza e dalla loro stessa evoluzione (si parla spesso di coevoluzione del cane e dell'uomo). Sono parte della nostra vita da migliaia di anni.

    Alcuni vogliono condividere la loro esistenza con noi, altri non lo vorrebbero ma sono costretti a farlo, altri vorrebbero ma non possono (e i canili sono la chiara dimostrazione di questo), altri hanno scelto di essere liberi.


    Puoi trovare l'articolo completo su TERRANIMALIA N.7

    Cinzia Lancellotti

    NATUROPATA | CONSULENTE IN ESSENZE FLOREALI

    Telefono: +39 338 1011364
    Facebookhttps://www.facebook.com/naturopatia.per.gli.animali

    www.naturopatiaperglianimali.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Privacy Policy Cookie Policy

    TERRANIMALIA by IL FAUNO Srls | Via delle Fresie 24A - 09045 Quartu Sant'Elena (CA) | P. IVA 03879060923 - REA 303877
    © Copyright 2021 IL FAUNO Srls. Tutti i diritti riservati.